Tra giugno 2004 e gennaio 2007, sono stati assistiti nell’ambito del progetto A Casa è Meglio 528 anziani in sei città: Novara, Fiumicino, Messina, Savona, Livorno e Napoli.
Nel 2007, l’ulteriore contributo di Enel Cuore ha permesso di proseguire l’attività nelle prime sei città e estenderla a Catania, portando a 678 il totale di anziani assistiti.

Nel 2008 la Comunità di Sant’ Egidio ha individuato in una zona centrale della città di Messina un immobile di circa 200 mq dove realizzare un centro diurno anziani multiservizi.
Con il contributo di Enel Cuore è stato possibile acquistare l’immobile e fornire a  una popolazione ultra-sessantacinquenne attività differenti per la socializzazione e l’integrazione, ma anche fornire assistenza legale e amministrativa attraverso una rete di professionisti che collaborano stabilmente con la Comunità a Messina. Questo ha permesso anche una sinergia con il progetto “A casa è meglio” già attiva a Messina.

Nel 2011 con un ulteriore contributo di Enel Cuore  la Comunità di Sant’Egidio ha proseguito il progetto a favore degli  anziani residenti nelle aree di FrosinoneNapoli (Rione Sanità) e L’Aquila, attraverso due progetti: A Casa è Meglio, e Viva gli anziani! un modello di intervento innovativo, integrato, sociale e sanitario.
Attivo dal 2004 attraverso i suoi operatori di quartiere, realizza una rete di protezione e di monitoraggio che permette alle persone anziane – in condizioni di parziale autosufficienza, in situazione di solitudine e in precarie condizioni abitative – di superare gli eventi critici. Gli utenti beneficiari del progetto sono 300 anziani ultra 75enni nella provincia dell’Aquila (due o più paesi delle vicinanze del capoluogo abruzzese), 70/80 anziani nel Comune di Ferentino (FR) e 600 anziani nella città di Napoli (Rione Sanità).