Progetto Bull-OFF. Spegniamo bullismo e cyber bullismo!

Il progetto è stato realizzato per dare a ragazzi e docenti delle scuole strumenti utili per prevenire e contrastare il bullismo e il cyberbullismo.

Pubblicato il 27 settembre 2018

Si è svolto ieri, 26 settembre, a Firenze l’evento finale del progetto Progetto Bull-OFF. Spegniamo bullismo e cyberbullismo! realizzato dall'Istituto degli Innocenti di Firenze con il coinvolgimento di altri quattro Istituti Comprensivi toscani (IC Galilei di Pisa, IC Toniolo di Pisa, IC Calamandrei di Firenze e IC Ghiberti di Firenze).

L'obiettivo del progetto è dare a ragazzi e docenti delle scuole strumenti utili per prevenire e contrastare il bullismo e il cyberbullismo attraverso diverse azioni.

In particolare durante l'anno scolastico 2017-2018 si sono svolte le seguenti attività: 

-l'allestimento della sala "Spazio Enel Cuore Bull-OFF" in ciascun Istituto Comprensivo attrezzata con PC portatili e strumenti per la produzione di materiale multimediale;

- la programmazione e la realizzazione del laboratorio (9 incontri di 2 ore in ciascuna delle 45 classi coinvolte) condotto da psicologi e mediaeducatori in cui sono state proposte attività di sensibilizzazione e prevenzione sui temi del bullismo e cyberbullismo;

- la formazione degli insegnanti, articolata in 4 incontri di 2 ore e svolta da formatori IdI, psicologi coinvolti nei laboratori in classe e esperti giuridici;

- la creazione di un blog in cui sono stati raccolti tutti i materiali prodotti nel corso dei laboratori in classe: foto, video, stoyboard, fumetti e slogan per campagne di sensibilizzazione e prevenzione al bullismo e cyberbullismo;

- la realizzazione di un incontro, in ogni Istituto Comprensivo, aperto ai genitori in cui è stato condiviso il percorso progettuale e sono stati affrontati alcuni temi legati a bullismo e cyberbullismo anche su un piano giuridico-legale.

Sono stati coinvolti e hano partecipato al progetto 45 classi, 1200 alunni e 80 insegnanti.

“Siamo convinti che di fronte alle sfide della società contemporanea – commenta la presidente dell’Istituto degli Innocenti, Maria Grazia Giuffrida durante l'evento- serva costruire già dai banchi di scuola gli anticorpi migliori per contrastare ogni tipo di comportamento violento, sia psicologico che fisico. Ci auguriamo che il progetto Bull-OFF possa dar vita a una strategia di azione da replicare anche in altri contesti scolastici. Ringraziamo pertanto Enel Cuore e Enel Energia per il loro prezioso contributo, i docenti e i dirigenti scolastici per la sensibilità dimostrata verso questi complessi temi”.