Fare Scuola

Per un’istruzione di qualità, equa e inclusiva

“La scuola è la sede in cui si plasma il tessuto umano e sociale di un quartiere, di una città e, quindi, di una nazione: è solo investendo nella cultura e nella formazione dei più giovani che si può costruire il futuro di un Paese”

– Patrizia Grieco, Presidente Enel Cuore

Fare Scuola si propone di accrescere il benessere di tutti coloro che "abitano" la scuola, favorendo processi di creatività, socializzazione, condivisione e l’assunzione di atteggiamenti di cura delle relazioni e dell’ambiente circostante. 

Dal 2015 ad oggi, si stima in totale il coinvolgimento di 89 istituti scolastici sull’intero territorio nazionale, in particolare nel 2018 sono state beneficiarie 10 scuole situate nelle zone del Centro Italia colpite dagli eventi sismici dell’agosto e dell’ottobre 2017. Sono in corso la progettazione e gli interventi pianificati per l’anno scolastico 2019/2020.

Fondazione Reggio Children, con cui abbiamo dato vita al progetto, è parte del sistema del Reggio Emilia Approach: una filosofia educativa sviluppata a partire dai primi anni ‘60 a Reggio Emilia e basata su un’immagine di bambino come portatore di potenzialità di sviluppo.

La visione alla base di Fare Scuola, dunque, non si limita alla trasformazione di aule e laboratori didattici e a ridisegnare giardini, cortili e ingressi come piazze d’incontro. Questi interventi si accompagnano a un percorso più ampio che ha coinvolto docenti, famiglie ed esperti pedagogisti per rispondere ai bisogni educativi dei bambini. Un percorso in continuo divenire dove la scuola viene "ricostruita" quotidianamente e può diventare un presidio culturale e sociale della comunità d’appartenenza.

Una risorsa del territorio da vivere e abitare come una seconda casa.

 

Dettagli

Luogo: Italia

Associazione: Fondazione Reggio Children Centro Loris Malaguti

Beneficiari previsti: dal 2015 oltre 10mila bambini, 180 tra insegnanti e dirigenti scolastici e 89 Scuole dell’Infanzia e Primarie

Totale contributi destinati all’Ente: fino a 8 milioni di Euro

Durata: 2015-2019