• {{searchSuggestions.title}}

Fare Scuola

Fare Scuola

Per un’istruzione di qualità, equa e inclusiva

{{item.title}}

Investire nella scuola per dar vita a nuovi contesti di apprendimento e migliorare gli ambienti rendendoli più dinamici e a misura di bambino rappresenta un importante motore di cambiamento e di crescita sostenibile.

Nato dall’incontro tra Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi ed Enel Cuore, “Fare Scuola” vuole favorire un’istruzione di qualità, equa e inclusiva, come indicato dal quarto dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dalle Nazioni Unite (SDG4) nell’Agenda 2030, nella stessa direzione dell’impegno preso dal Gruppo Enel a partire dal 2015, ponendo al centro delle sue attività questi obiettivi per un futuro più sostenibile.

Il progetto è in linea con le Indicazioni Nazionali per la Scuola dell’Infanzia e per il Primo Ciclo di Istruzione del 2012, stilate con il contributo di Edgar Morin, e con le “Idee e proposte per una scuola che guarda al futuro - Scuola ed Emergenza Covid-19” del comitato di esperti nominati dal Ministero dell’Istruzione (Rapporto finale del 13 luglio 2020).

L’iniziativa si rivolge alle scuole dell’infanzia e primarie dell’intero territorio nazionale e punta a promuovere un’idea innovativa di utilizzo degli spazi scolastici che conferisce a ogni ambiente una valenza educativa. Gli interventi permettono di creare nuovi spazi e di recuperare aree di passaggio o aule poco utilizzate, trasformandole in ambienti di ricerca, di relazione e di apprendimento di qualità e puntando su flessibilità, condivisione, creatività e innovazione.

Dal 2015 a oggi, sono stati realizzati 76 interventi pedagogici e architettonici negli istituti scolastici, coinvolgendo più di 10 mila bambini, oltre 300 insegnanti, 40 progettisti e una fitta rete di relazioni istituzionali e sociali. L’emergenza Covid 19 non ha fermato il progetto: nel 2020 sono stati conclusi 10 interventi nei comuni di Palermo, Napoli, La Spezia, Genova, Valle Castellana (Teramo), Belluno, Cittareale (Rieti), Pinerolo (Torino), Sesto San Giovanni (Milano) e Taranto.

 

"Siamo da sempre impegnati nel contrasto all’abbandono scolastico e alle disuguaglianze educative: la pandemia ha evidenziato ancora di più la necessità di progetti come questo, che considera l’ambiente scolastico non solo un luogo per lo sviluppo pedagogico del bambino, ma anche uno spazio dove creare relazioni inclusive, avvalendosi sempre di più dello strumento digitale. In questi mesi abbiamo compreso le fragilità ma anche le straordinarie potenzialità di un sistema educativo che può, e deve essere, volano dello sviluppo sostenibile del nostro Paese".
Michele Crisostomo, Presidente Enel Cuore
{{item.title}}

Fondazione Reggio Children, con cui abbiamo dato vita al progetto, è parte del sistema del Reggio Emilia Approach: una filosofia educativa sviluppata a partire dai primi anni ‘60 e basata su un’immagine di bambino come portatore di potenzialità di sviluppo. La visione alla base di Fare Scuola, dunque, non si limita al ripensamento degli spazi, ma è un percorso più ampio che coinvolge docenti, famiglie ed esperti pedagogisti per rispondere ai bisogni educativi dei bambini. Un percorso in continuo divenire dove la scuola viene "ricostruita" quotidianamente, diventando un presidio culturale e sociale della comunità d’appartenenza.

 

Sul canale Spotify Enel Italia, ascolta il podcast "Il Progetto Fare Scuola, spazi creativi per crescere"

 

Dettagli

Luogo: Italia

Associazione: Fondazione Reggio Children Centro Loris Malaguzzi

Beneficiari: oltre 10mila bambini e più di 300 tra insegnanti in 100 Scuole dell’Infanzia e Primarie

Totale contributi destinati all’Ente: fino a 9 milioni di Euro

Durata: 2015-2021