• {{searchSuggestions.title}}

I progetti del bando “Nel Cuore del Sud”

I progetti del bando “Nel Cuore del Sud”

{{item.title}}

Sono sette i progetti finanziati nell’ambito del bando Nel Cuore del Sud promosso insieme a Fondazione CON IL SUD, lanciato nell’ottobre del 2021 e  rivolto alle organizzazioni del terzo settore che operano in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia.

Un duplice obiettivo: da un lato il sostegno per favorire l’inserimento sociale e attivare percorsi di accompagnamento all’autonomia di persone con fragilità o a rischio marginalità e dall’altro un’occasione di sviluppo locale attraverso la valorizzazione di vocazioni ed eccellenze del territorio come il turismo, l’artigianato, l’agricoltura e l’enogastronomia nelle aree interne meridionali.

Questi i progetti nel dettaglio.

Dare nuova vita a un immobile abbandonato e valorizzare i materiali naturali locali (fita, giunco, asfodelo e canna): questi i temi principali di Impara s’arte, il progetto nato dalla collaborazione con 5 partner, che prevede laboratori artigianali, di intaglio e falegnameria, coinvolgendo persone con disabilità. Il risultato? La creazione di elementi d’arredo e packaging per prodotti agroalimentari. L’immobile riqualificato sarà adibito anche a uso ricettivo con iniziative di turismo esperienziale per coinvolgere i turisti nella realizzazione dei manufatti artigianali.

 

Dettagli

Luogo: Loculi, Galtelli, Irgoli, Onifai, Orosei (Nuoro) in Sardegna

Associazione: Baronia Verde Ente Promozione Sociale

Beneficiari: 6 persone con disabilità fisica e psichica

Partner: Associazione Pro Loco di Galtelli, Confcooperative Nuoro e Ogliastra, Edupe impresa sociale, Rete FA.IN.A.S., Università degli Studi di Sassari – Dipartimento Scienze umanistiche e sociali

Contributo: fino a 106.750 euro

Anno/Durata: 25 mesi

Il progetto Intrecci di comunità mira ad accompagnare donne in condizione di fragilità in percorsi di inserimento sociale e lavorativo, grazie a tirocini formativi e professionalizzanti. 

L’obiettivo è la nascita della Nuova Libbaneria Mediterranea, impresa sociale di comunità al femminile, per sviluppare una filiera produttiva di artigianato ecosostenibile di design su un mestiere che rischia di scomparire: la lavorazione dei libbani, tipiche corde vegetali presenti nella zona di Maratea. A supporto del progetto una rete composta da 12 partner.

 

Dettagli

Luogo: Maratea e Lauria (Potenza) in Basilicata e Calopezzati (Cosenza) in Calabria

Associazione: CIF Lauria Ente Terzo Settore

Beneficiari: 20 donne a rischio marginalità

Partner: ASSET Basilicata, Associazione Forum delle Associazioni di Maratea, Auser Rivello, Auser Volontariato Lauria, Comune di Maratea, Fabbrica Tessile Vincenzo Bossio, Fondazione Francesco Saverio Nitti, Fondazione Pistoletto Onlus, InMateria Ass. Promozione Sociale, Liberi Libri Ass. Promozione Sociale, M.O.V. Lucania

Contributo: fino a 75.250 euro

Anno/Durata: 24 mesi

Questo progetto unisce la creazione di nuove opportunità lavorative per immigrati e persone con disabilità al desiderio di far riscoprire un prodotto autoctono della Campania: il fagiolo cannellino “Suscieglio” valorizzandone l’intera filiera e promuovendo l’attestazione De.Co (Denominazione Comunale di Origine) del fagiolo.

Insieme a 5 partner, il progetto coinvolgerà 7 beneficiari e prevede l’erogazione di 6 borse lavoro della durata di un 1 anno e l’assunzione a tempo determinato per l’intero progetto di una persona immigrata.

 

Dettagli

Luogo: Cellole e Sessa Aurunca (Caserta) in Campania

Associazione: Al di là dei sogni Cooperativa Sociale Onlus

Beneficiari: 7 persone con disabilità fisica/psichica e immigrate

Partner: Ases, Comune di Cellole, Osiride Cooperativa Sociale, Slow Food Massico e Roccamonfina, Un fiore per la vita Cooperativa Sociale

Contributo: fino a 124.750 euro

Anno/Durata: 24 mesi

Il progetto Granai in Comune vuole sostenere il settore agroalimentare del territorio dell’Alta Murgia e l’inserimento lavorativo di persone fragili. Nato in collaborazione con 6 partner, l'iniziativa prevede l’attivazione di stage e tirocini in aziende locali nel settore della trasformazione dei cereali e dei legumi in prodotti per pastifici, forni e mense con una particolare attenzione a persone con patologie alimentari sempre più comuni, come celiachia, diabete e intolleranze.

 

Dettagli

Luogo: Spinazzola e Minervino Murge (Barletta Andria Trani), Poggiorsini (Bari) in Puglia e Palazzo San Gervasio (Potenza) in Basilicata

Associazione: DI.GI.ESSE Service Cooperativa Sociale

Beneficiari: 60 persone fragili (10 donne, 40 giovani in condizioni di fragilità, 10 immigrati, rifugiati politici)

Partner: Cereal per sementi, Consorzio Mestieri Puglia, Gruppo di azione locale Murgia Più, Macaranga Associazione Promozione Sociale, Meridia Consorzio di Cooperative Sociali, Nuovi orizzonti società cooperativa sociale

Contributo: fino a 123.250 euro

Anno/Durata: 24 mesi

 

L’arte delle storiche sarte e ricamatrici salentine come strumento di emancipazione femminile: questo è Fil rouge, il progetto in collaborazione con 6 partner, per valorizzare un antico mestiere e sostenere donne in condizioni di fragilità attraverso percorsi di formazione, empowerment e autoimprenditorialità. L’attività avrà una particolare attenzione alla sostenibilità e all’etica, valori che hanno guidato sia la scelta della sede che ospiterà il progetto, un edificio confiscato alla mafia, sia la volontà di utilizzare tessuti di scarto delle imprese della moda seguendo il collaudato modello di “Made in carcere”.

 

Dettagli

Luogo: Galatina (Lecce) in Puglia

Associazione: Levera Associazione Promozione Sociale

Beneficiari: 15 donne in condizione di fragilità 

Partner: A.D.U. Avvocati per i diritti umani, ACLI Lecce Ass. Promozione Sociale, Comune di Galatina, Cooperativa Sociale L’Aurora, Officina Creativa Sociale Cooperativa Sociale, Programma Sviluppo

Contributo: fino a 71.000 euro

Anno/Durata: 24 mesi

Insieme a 7 partner locali, il progetto vuole dare nuove opportunità lavorative a donne in condizione di fragilità tramite la riscoperta dell’antica tradizione tessile calabrese.

Un’iniziativa che prevede azioni mirate di capacity building attraverso la formazione sulla tessitura a telaio con workshop e tirocini professionalizzanti, la costruzione di reti per la valorizzazione della filiera agro-tessile e un protocollo per il riciclo degli abiti usati. 

 

Dettagli

Luogo: Squillace e Girifalco (Catanzaro), Calabria

Associazione: Associazione Spazio Aperto Organizzazione di Volontariato

Beneficiari: 20 donne in condizione di fragilità

Partner: AMA Calabria, ARSAC Calabria Ente Ambientale Regionale, Comune di Girifalco, Comune di Squillace, Cooperativa tra Cielo e Terra, Fondazione Città Solidale Onlus, Vitambiente Associazione Promozione Sociale

Contributo: fino a 124.500 euro

Anno/Durata: 24 mesi

L’arte dei tipici muretti a secco pugliesi ha origini antiche, un forte valore identitario ed è Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO dal 2018. Il progetto vuole divulgare questa tecnica ecosostenibile in un percorso di formazione sull’antico mestiere e sulle nuove tecnologie utilizzabili, come metodologie di rilievo 3D o campagne diagnostiche non distruttive. L’obiettivo è la costituzione di una cooperativa sociale per la formazione alla professione artigianale di Costruttore di opere in pietra viva.

 

Dettagli

Luogo: Lecce e Casarano (Lecce), Puglia

Associazione: AFG Associazione di Formazione Globale

Beneficiari: 80 persone con fragilità o a rischio di marginalità, devianza e disagio sociale

Partner: Arci Lecce Cooperativa Sociale, Comune di Casarano, Consorzio CETMA - Centro di Ricerche Europeo di Tecnologie Design e Materiali, Ordine Architetti della Provincia di Lecce, Rinascita Società Cooperativa Sociale

Contributo: fino a 107.000 euro

Anno/Durata: 26 mesi