• {{searchSuggestions.title}}

Al via il progetto “Aprirsi al Futuro”

Percorsi di Integrazione lavorativa per le fasce vulnerabili 

{{item.title}}

Il 15 gennaio alle ore 11:00 presso l’Istituto Salesiano di Soverato si darà al via con l’evento iniziale  al Progetto “Aprirsi al Futuro”Percorsi di integrazione lavorativa e rafforzamento di ETS per favorire comunità forti e accoglienti

Interverranno durante l’evento il Procuratore Capo della Repubblica, Procura di Lamezia Terme, dott. Salvatore Curcio, e il Sindaco del Comune di Soverato, Arch. Daniele Vacca. Saranno presenti in videocall anche la referente del progetto dott.ssa Veronica Dal Moro insieme ai collaboratori della fondazione AVSI. 

L’iniziativa prevede interventi nella regione Calabria, a Soverato e Cosenza, con azioni volte alla  capacitazione e integrazione nel mondo del lavoro di NEET (giovani ragazzi e ragazze che non studiano, non lavorano, non sono in un percorso di formazione) e migranti, dai 16 ai 24 anni, e la strutturazione di un percorso di capacity building di soggetti locali (ETS) grazie al sostegno di Enel Cuore, la Onlus del Gruppo Enel

L’obiettivo generale dell’intervento è contribuire alla promozione del lavoro dignitoso e della crescita economica, concorrendo in modo sinergico anche ad altri obiettivi dell’Agenda 2030, quali la riduzione della povertà e delle disuguaglianze e la promozione della parità di genere. 

A Soverato, grazie all’azione dell’Opera Salesiana, sempre attenta ai bisogni attuali dei giovani, si intende proporre un’azione integrata, che consenta ai giovani destinatari del progetto di realizzare  esperienze di orientamento, formazione e accompagnamento la lavoro, utilizzando come leve motivazionali due fattori di oggettivo interesse per i giovani locali: il lavoro e il territorio e le sue bellezze e risorse turistico-ricettive.